https://www.fondazionecarisap.it/
giovedì 29 Febbraio 2024
Ultimo aggiornamento 06:44
https://www.fondazionecarisap.it/
giovedì 29 Febbraio 2024
Ultimo aggiornamento 06:44

Il maestro Pierre Réach è cittadino onorario di Grottammare

Consegnata ieri la cittadinanza al grande pianista francese al termine del concerto nell'ambito del Festival Liszt

Pubblicato da 

Antonio Prado
 lunedì 28 Agosto 2023

GROTTAMMARE – Non c’è Festival Liszt senza Pierre Réach: due nomi legati da oltre vent’anni di collaborazione e amicizia sugellate ieri sera, 27 agosto 2023, con la consegna da parte del vice sindaco Lorenzo Rossi, a nome dell’Amministrazione comunale di Grottammare, della cittadinanza onoraria al grande pianista francese.

Un evento programmato da tempo che ha avuto luogo nella chiesa di San Giovanni Battista, nel vecchio incasato della città, al termine di uno splendido concerto che il maestro ha saputo interpretare per un folto e assai competente pubblico.

Ad ascoltare Pierre Reach infatti, oltre a molti musicisti locali e no, erano presenti alcuni nomi illustri della scena internazionale come il basso Andrea Concetti (grottammarese anch’egli) e il pianista Lorenzo Di Bella.

Un pubblico fortunato di poter ascoltare la Sonata numero 10 in Sol maggiore, op. 14 n. 2, scritta da Ludwig van Beethoven nel 1799 e a seguire una splendida composizione di Robert Schumann per clarinetto e pianoforte, Fantasiestücke op.73 del 1849.

Un brano quest’ultimo che è stato interpretato dal clarinettista Giuseppe Federico Paci accompagnato al pianoforte dal maestro Réach. Una esecuzione gradevolissima caratterizzata dalla voce del clarinetto di Paci calda e dolce capace di esprimere al meglio l’aspetto romantico del brano nonostante la grande umidità, nemica in genere degli strumenti a fiato, presente in chiesa.

Ultimo brano in programma è stato Carnaval, di Robert Schumann, opera 9 composto tra il 1834 e il 1835 per pianoforte dove Pierre Réach ha saputo infondere potenza e delicatezza con la sua proverbiale maestria.

E poi è andata in scena la generosità del maestro francese che mai si risparmia per il pubblico e dona musica a profusione. Infatti, acclamato dai presenti, ha offerto alcuni fuori programma: il Minuetto dalla sonata di Beethoven opera 31 n. 3 detta “La caccia”, l’Allegretto dalla sonata opera 31 numero 2 detta “La tempesta”.

Infine, dopo la cerimonia di consegna della cittadinanza onoraria, Piérre Reach ha congedato gli spettatori con la celeberrima sonata (Sonata quasi una Fantasia) di Beethoven opera 27 n. 2 detta “Al charo di luna”.

Il Festival Liszt si concluderà Teatro Mercantini di Ripatransone il prossimo mercoledì 30 agosto 2023 alle ore 21:30 con un concerto del pianista albanese Filippo Tenisci a tema “Wagner-Liszt: geni a confronto”. Per informazioni http://www.festivaliszt.com.

© LA NUOVA RIVIERA|RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime notizie

new edil
kokeshi
garofano
coal
salone bio 2
fiora
caffe del borgo 250

TI CONSIGLIAMO NOI…