hopera surreal
giovedì 18 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 22:27
giovedì 18 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 22:27
Cerca

A Roma una mostra per i trent’anni dalla morte di Andrea Pazienza

Un omaggio all'artista nato a San Benedetto
Pubblicato il 24 Maggio 2018

ROMA – Era il 16 giugno 1988, quando nella sua casa di Montepulciano moriva improvvisamente Andrea Pazienza. Trentadue anni, eppure già un genio, creatore con il suo tratto di cult indimenticati come Pentothal, il liceale perfido e amorale Massimo Zanardi, il mensile Frigidaire.

Pazienza era nato a San Benedetto nel 1957, 31 anni prima. A raccontarlo, soprattutto alle nuove generazioni, sarà “Andrea Pazienza, trent’anni senza”, prima (e per ora unica) mostra dedicata quest’anno al trentennale della sua scomparsa, che ARF! Festival e Napoli Comicon portano in esclusiva al Mattatoio di Roma (ex Macro Testaccio) dal 25 maggio al 15 luglio.

Una galleria di opere originali, che per la prima volta riesce a riunire in un unico luogo le sue eredità artistiche, grazie alla preziosa collaborazione di tutti i suoi familiari, a cura di Stefano Piccoli e Mauro Uzzeo con la supervisione di Marina Comandini Pazienza e Mariella Pazienza, moglie e sorella del disegnatore.

new edil
fiora
kokeshi
coal
jako
picenambiente 2

TI CONSIGLIAMO NOI…