san park
martedì 23 Aprile 2024
Ultimo aggiornamento 23:02
san park
martedì 23 Aprile 2024
Ultimo aggiornamento 23:02
Cerca

Vaccini, da metà ottobre in tutte le farmacie

Da metà di ottobre fino alla fine del mese di dicembre torna la campagna di vaccinazione annuale contro l’influenza. Il vaccino sarà disponibile in tutte le farmacie e Federfarma Ascoli conferma la massima disponibilità delle farmacie associate del territorio a collaborare con le autorità sanitarie e ad adottare tutte le azioni necessarie a limitare la diffusione del virus. “Anche di fronte a questa esigenza stagionale le farmacie e dunque tutto il personale che vi lavora, – ha detto il dottor Giovanni D’Aurizio presidente di Federfarma Ascoli – si mette a disposizione dei cittadini per rispondere ad ogni dubbio o necessità ”.

Il vaccino sarà gratuito per over 65, bambini e adulti malati cronici, donne nel secondo e terzo trimestre di gravidanza, medici e personale sanitario, addetti a servizi di pubblica utilità, lavoratori a contatto con animali possibile fonte di infezione, familiari e contatti di soggetti ad alto rischio.

L’influenza si presenta con epidemie annuali durante la stagione ed i sintomi più comuni sono: febbre, tosse, mal di gola, dolori muscolari e delle articolazioni, cefalea e malessere generale. Di solito i sintomi si risolvono spontaneamente entro una settimana dall’esordio. I casi gravi e le complicanze dell’influenza sono più frequenti nei soggetti al di sopra dei 65 anni di età e in determinate categorie di rischio, quali il diabete, malattie immunitarie o cardiovascolari e respiratorie.

La vaccinazione è gratuita per alcune categorie protette che e’ praticata dalle ASL tramite i medici di medicina generale o presso i poliambulatori.

Federfarma Ascoli ricorda le misure preventive raccomandate dal Centro Europeo che sono: lavaggio delle mani (in assenza di acqua, uso di gel alcolici); buona igiene respiratoria (coprire bocca e naso quando si starnutisce o tossisce, trattare i fazzoletti e lavarsi le mani); isolamento volontario a casa delle persone con malattie respiratorie febbrili specie in fase iniziale; uso di mascherine da parte delle persone con sintomatologia influenzale quando si trovano in ambienti sanitari (ospedali). Ovviamente le misure raccomandate si aggiungono a quelle basate sui presidi farmaceutici (vaccinazioni e uso di antivirali).

Il vaccino antinfluenzale è indicato per tutti i soggetti che desiderano evitare la malattia influenzale e che non abbiano specifiche controindicazioni. La vaccinazione viene offerta attivamente e gratuitamente ai soggetti che per le loro condizioni personali corrano un maggior rischio di complicanze se si contraggono l’influenza. Federfarma Ascoli, infine, sottolinea che la protezione indotta dal vaccino comincia due settimane dopo l’inoculazione e perdura per un periodo di sei-otto mesi, poi tende a declinare. Per tale motivo, e perché possono cambiare i ceppi in circolazione, è necessario sottoporsi a vaccinazione antinfluenzale all’inizio di ogni nuova stagione influenzale.

new edil
fiora
coal
jako
garofano
euro 3 250

TI CONSIGLIAMO NOI…