hopera surreal
giovedì 18 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 22:37
giovedì 18 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 22:37
Cerca

Urla e cori da stadio in piena notte. Diffidato un locale del centro. «Finita l’era dei bollettini di guerra»

Situazione regolare nelle altre attività e per le strade. Poche multe per sosta selvaggia. Il sindaco: «Andamento profondamente migliorato»
Pubblicato il 1 Settembre 2018

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un mare di ragazzini in strada, schiamazzi, grida e cori da stadio nel cuore della notte. Sono questi i presupposti che hanno portato vigili urbani, guardia di finanza e polizia del commissariato a diffidare un locale del centro di San Benedetto dove, questa notte, sembra essere stato passato il limite. Già temporaneamente chiuso, con una ordinanza, nelle scorse settimane, il locale in questione rischia ora un secondo provvedimento.

Si è trattato della situazione maggiormente problematica della nottata che ha visto gli agenti della polizia locale unitamente a quelli del commissariato e ai militari della Guardia di Finanza, effettuare controlli su diverse attività. Sono intervenuti in alcuni casi, soprattutto in prossimità di discoteche, con il fonometro ma i valori sono risultati essere nella norma. Alcuni venditori abusivi sono stati allontanati dall’area del sottopasso pedonale di viale Moretti dalle forze dell’ordine che li hanno poi ritrovati, e mandati nuovamente via, pochi minuti dopo sul lungomare Nord.

Soltanto sei le multe per sosta selvaggia sul lungomare e poche segnalazioni legate alle esuberanze del popolo della notte (eccezion fatta per il locale diffidato). I controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni e nei successivi weekend. Il sindaco Pasqualino Piunti fa un bilancio della stagione: “Rispetto agli anni scorsi – afferma – credo che la situazione sia migliorata. Nelle estati passate leggevamo spesso dei bollettini di guerra, ora non più. Il merito è di un lavoro di squadra. Ringrazio i vigili urbani, le forze dell’ordine e tutti i membri del tavolo tecnico della Prefettura che, evidentemente, nel Comune di San Benedetto, trova dei buoni interlocutori per mettere in atto le strategie che hanno portato a questo miglioramento”.

jako
garofano
coal
kokeshi
new edil
mani in pasta

TI CONSIGLIAMO NOI…