spadu top
giovedì 30 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 20:36
spadu top
giovedì 30 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 20:36
Cerca

Reddito di cittadinanza, scoperte undici persone che lo percepivano indebitamente. Tutte già note alle forze dell’ordine

I carabinieri hanno richiesto misure di sequestro preventivo delle somme indebitamente percepite per un ammontare complessivo di circa 60.000 euro
Pubblicato il 17 Luglio 2023

FERMO. Nnei giorni scorsi, i Carabinieri del Comando Provinciale di Fermo, hanno condotto un’attività di info-investigativa nel territorio di competenza, al fine di contrastare il fenomeno dell’illecita percezione del reddito di cittadinanza. Attraverso l’acquisizione di documentazione e attività di polizia giudiziaria, analisi delle banche dati e servizi di osservazione e controllo, i militari del Reparto Operativo – Nucleo Investigativo del Provinciale di Fermo hanno deferito in stato di libertà 11 soggetti responsabili dei reati di truffa ai danni dello Stato, indebita percezione di erogazioni pubbliche e indebita percezione del reddito di cittadinanza.

Tra i soggetti coinvolti vi sono due cittadini marocchini, classe 1980, residenti a Fermo, un cittadino albanese, classe 1988, residente a Ponzano di Fermo, un cittadino marocchino, classe 1980, residente a Porto Sant’Elpidio, un cittadino albanese, classe 1984, residente a Sant’Elpidio a Mare, e un cittadino albanese, classe 1991, residente a Porto Sant’Elpidio, una donna bosniaca classe 1982, residente a Porto San Giorgio, un italiano classe 1969 di Sant’Elpidio a Mare residente a Porto Sant’Elpidio , un foggiano classe 1967 residente a Porto Sant’Elpidio, un calabrese classe 1957 residente a Grottazzolina ed un fermano classe 1990 residente a Monterubbiano. Tutti con precedenti penali.

In totale, sono state verificate circa 130 posizioni di percettori del beneficio economico del reddito di cittadinanza, e sono state richieste misure di sequestro preventivo delle somme indebitamente percepite per un ammontare complessivo di circa 60.000 euro. Le attività di verifica e contrasto sono ancora in corso per l’analisi di ulteriori posizioni sospette di percettori del reddito di cittadinanza. Il Comando Provinciale dei Carabinieri di Fermo rimane impegnato nella lotta contro l’abuso dei sistemi di sostegno economico e assicura che continueranno ad essere effettuate attività investigative per individuare e perseguire coloro che si rendono responsabili di illeciti.

kokeshi
fiora
jako
garofano
new edil
ego

TI CONSIGLIAMO NOI…