spadu top
venerdì 12 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 23:21
venerdì 12 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 23:21
Cerca

Rapina a mano armata, Malavolta sotto choc: “Erano in quattro, mi hanno strattonato e bloccato. Mentre fuggivano gli ho tirato un tavolino”

Il gioielliere sambenedettese: "Uno di loro mi teneva fermo e continuava a dirmi di stare tranquillo"
Pubblicato il 10 Agosto 2021

“Mi hanno strattonato, bloccato e tenuto fermo per tutta la durata della rapina”. E’ sotto choc Giacinto Malavolta, il titolare della gioielleria rapinata nel primo pomeriggio di oggi nel centro di San Benedetto. Malavolta aveva appena preso il caffè al bar di fronte al negozio, quindi è entrato chiudendosi la porta alle spalle per preparare l’apertura pomeridiana. “Ha bussato una persona che diceva di essere un postino con una raccomandata, ho aperto e si sono presentate altre tre persone, mi hanno spinto dentro, mi hanno strattonato e bloccato. Uno di loro ha tirato fuori una pistola e me l’ha puntata contro”.

A parlare è stato soltanto uno dei quattro: “Parlava italiano – continua Malavolta – senza inflessioni, mi diceva di stare fermo e calmo e che non mi sarebbe successo nulla. In pochi secondi hanno fatto razzia di gioielli e orologi, poi l’uomo mi ha spinto via e sono fuggiti di corsa”. In quel momento Malavolta ha urlato richiamando l’attenzione dei negozianti e dei residenti della zona che solo in quel momento si sono resi conto che stava succedendo qualcosa. “Sono corso dietro ai ladri – racconta il gioielliere – ho preso un tavolo di plastica dal bar di fronte e ho cercato di lanciarlo contro la macchina a bordo della quale erano saliti. Uno di loro per farmi paura ha continuato a tenere lo sportello aperto mostrandomi la pistola bene in vista, dopo di che l’auto ha accelerato e si è allontanata rapidamente”.

garofano
coal
fiora
jako
new edil
euro 3 250

TI CONSIGLIAMO NOI…