lunedì 5 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 17:02
lunedì 5 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 17:02

Presa a pugni dal suo ex che la manda in ospedale con traumi e lesioni. Lui è stato condannato a un anno di reclusione

L'odissea di una donna che ha subito continue minacce. La tempestava di chiamate e messaggi
osteria fiora

ASCOLI PICENO
Un uomo di ventisette anni residente nell’hinterland piceno è stato condannato ad un anno di reclusione e al pagamento di una provvisionale di 2500 euro per atti persecutori nei confronti di una donna. La condanna è arrivata per l’accusa di percosse, stalking, minacce e violenza privata nei confronti della vittima con la quale aveva avuto una relazione.

Tutto risale allo scorso anno quando il ventisettenne ha iniziato a tempestare la donna di messaggi Wahtsapp e telefonate minatorie: “Attenta a dove vai che ti brucio la macchina”, uno dei tanti messaggi che la malcapitata si è vista recapitare. Ma è accaduto anche di peggio come i pugni che lui le ha sferrato, la scorsa estate, in auto. Episodi che si sono ripetuti tanto che in una occasione le ha provocato anche dei danni alle dita di un mano e mandandola in ospedale con un trauma cranico e facciale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PUBBLICITA’

antica osteria del borgo
menoamara

TI CONSIGLIAMO NOI…