domenica 27 Novembre 2022
Ultimo aggiornamento 12:32
domenica 27 Novembre 2022
Ultimo aggiornamento 12:32

Offida, forzata la porta della Caritas nella notte di Halloween. Il sindaco Massa: “Va fatta chiarezza, non prendetevela subito con i ragazzi”

Da capire se sia stato un atto vandalico o un tentativo di effrazione. Il primo cittadino: "Telecamere funzionanti, ma non possono coprire ogni angolo"
bespoke

OFFIDA
Qualcuno, nella notte tra lunedì e martedì, ha forzato la porta della Caritas di Offida di via Borzacchini. Un episodio che è avvenuto nel corso della notte di Halloween che in molti, in queste ore, stanno leggendo come una sorta di oltraggio all’istituzione parrocchiale. Ma potrebbe anche essersi trattato di un tentativo di effrazione. Al centro delle polemiche è finito anche il Comune per quanto riguarda il sistema di videosorveglianza.

In merito è intervenuto il sindaco Luigi Massa che ha garantito che le telecamere funzionano ma che, semplicemente, non riescono a coprire ogni angolo del territorio comunale. “Su alcuni spiacevoli episodi di danneggiamenti accaduti la scorsa notte – afferma il primo cittadino offidano – leggo valutazioni e qualche polemica sul sistema di video sorveglianza. Il sistema è perfettamente funzionante, è stato utile in diverse occasioni al fine di chiarire dinamiche di alcuni episodi e ottenere risarcimenti di danni occorsi, quasi mai dovuti ad atti vandalici. Ovviamente non tutte le vie e zone di Offida sono coperte dal servizio. Gli episodi di danneggiamenti della scorsa notte vanno chiariti nelle dinamiche e motivazioni ed a questo stanno lavorando le forze dell’Ordine. È assolutamente sbagliato e non condivisibile addossare, senza alcun criterio, responsabilità a “ragazzi”, è capitato che qualcuno abbia esagerato e sbagliato in passato ed è stata fatta chiarezza, ma accusare a prescindere i giovani non è condivisibile e soprattutto non è giusto. Non si tratta di essere garantisti ma di essere obiettivi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PUBBLICITA’

la baia
stuzziko

TI CONSIGLIAMO NOI…