https://www.fondazionecarisap.it/
venerdì 1 Marzo 2024
Ultimo aggiornamento 12:04
https://www.fondazionecarisap.it/
venerdì 1 Marzo 2024
Ultimo aggiornamento 12:04

Grottammare, danni e furti sul lungomare. Ora rubano pure le aiuole. Spariti anche i pezzi degli scacchi giganti

L'assessore Talamonti: "Sono state portate via cinque piantine del valore di pochi euro. Episodi davvero sconfortanti"

Pubblicato da 

Redazione
 venerdì 20 Ottobre 2023

GROTTAMMARE. Il furto di alcune piantine di Gaura dalle aiuole del Lungomare è l’ultimo in ordine di tempo tra gli episodi di danneggiamento del patrimonio verde.  Accadimenti che si ripetono nel tempo (più volte in passato è stata segnalata la sottrazione di fiori dalle aree verdi) e che non risparmiano i beni di arredo e i giochi per i bambini.

L’Amministrazione comunale lancia un appello al senso civico dei cittadini, affinché la salvaguardia del patrimonio pubblico sia un obiettivo comune: “La cura del verde – afferma l’assessore alla Cura del territorio, Bruno Talamonti – è un’attività costante che dedichiamo alla nostra città tutto l’anno e siamo consapevoli che, nonostante i nostri sforzi, c’è sempre qualcosa in più da fare. Tuttavia, trovare aiuole deturpate per portare via cinque piantine da pochi euro è particolarmente sconfortante, soprattutto in un luogo, cioè il nostro Lungomare centro, continuamente al centro dell’attenzione. Ricordo che poche settimane fa è stato sottratto un pezzo del gioco degli scacchi: valore appena 30 €!. In conseguenza a questo genere di atti incivili, stiamo valutando con mio dispiacere di riporre per l’inverno tutti i pezzi: per colpa di qualcuno, tantissime persone non potranno più intrattenervisi. Faccio dunque appello alla cittadinanza a vigilare, insieme a noi, su un patrimonio che è di tutti”.

Relativamente al verde cittadino, gli uffici comunali fanno sapere che dall’inizio del 2023 ad oggi la spesa sostenuta dal comune per le varie attività di manutenzione è di oltre 200.000 €. La somma si riferisce in misura minore all’acquisto di piante, il dato rilevante, infatti, è quello che riguarda la spesa per i servizi che vengono realizzati per lo più attraverso affidamenti a terzi: tra questi, le attività di contrasto al punteruolo rosso, altre opere specifiche sul verde verticale e la manutenzione delle aiuole (93.000 € annuali), gli interventi contenuti all’interno del Piano annuale delle potature (in media 30.000 € annuali, è in corso in questi giorni la redazione della programmazione 23/24), taglio erba stradale, pulizia delle caditoie e manutenzione dei parchi urbani (all’interno della convenzione con la Picenambiente spa per circa 100.000 €); a questi dati vanno aggiunti 23.000 €, quale costo dell’appalto per la manutenzione di tutto il verde del lungomare riqualificato.

Altre opere sono svolte dal personale interno del servizio Manutenzioni: è il caso dell’intervento attuato in questi giorni nel tratto nord del Lungomare De Gasperi, per la potatura di palme e oleandri.

© LA NUOVA RIVIERA|RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime notizie

fiora
salone bio 2
garofano
coal
new edil
kokeshi
menoamara

TI CONSIGLIAMO NOI…