spadu top
lunedì 27 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 17:11
spadu top
lunedì 27 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 17:11
Cerca

Tirreno-Adriatico e San Benedetto: unione saldissima. Spazzafumo: “Abbiamo dato un cambio di passo alla manifestazione”

Il sindaco: "I risultati sono sotto gli occhi di tutti, visto che abbiamo avuto un incremento di presenze turistiche". Campanelli: "Il prossimo anno si celebreranno i sessant’anni e festeggeremo questo compleanno importante”
Pubblicato il 4 Marzo 2024

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Il matrimonio tra San Benedetto e la Tirreno-Adriatico è più saldo che mai. La corsa, che ha preso il via oggi a Lido di Camaiore, si concluderà come da tradizione domenica 10 marzo. “E’ un investimento che facciamo per portare a conoscenza della gente il nostro bellissimo territorio”, dichiara il sindaco Antonio Spazzafumo. “In questi anni abbiamo cercato di dare un cambio di passo alla manifestazione, che rappresenta un grande veicolo promozionale. I risultati sono sotto gli occhi di tutti, visto che abbiamo avuto un incremento di presenze turistiche. Stiamo lavorando affinché in questa settimana ci sia un movimento degli amanti della bicicletta e che possano trovare qui un interesse particolare”.

Il Comune parla di 47 milioni di spettatori totalizzati in tutto il mondo nel 2023. “Di questi, 11 milioni sono italiani sparsi in tutti e cinque i continenti – puntualizza l’assessore al turismo Cinzia Campanelli – la Tirreno-Adriatico è l’evento sportivo più importante della nostra città. E’ una competizione che nel dna ha la volontà di unire i due mari, attraversando le colline del centro Italia e facendo emergere la loro bellezza attraverso il ciclismo. Siamo onorati di accoglierla. Il prossimo anno si celebreranno i sessant’anni e festeggeremo questo compleanno importante”.

La gara

Fondata nel 1966, la manifestazione si è sempre congedata in riviera, eccetto la primissima edizione, quando comunque San Benedetto fu tappa intermedia.

L’ultimo atto, con traguardo in piazza Giorgini, si allungherà per 154 chilometri. La partenza sarà immediatamente a salire con il passaggio tra le colline di Monteprandone. Seguirà un’altra salita impegnativa a Montedinove. Sarà poi la volta di un po’ di saliscendi attraverso Montalto delle Marche, fino al passaggio da Ripatransone. Ed infine, lunga discesa fino a Grottammare prima di entrare nel circuito di circa 15 chilometri, tra Statale e lungomare da ripetere per cinque volte.

Venticinque le squadre in gara, composte da sette corridori ciascuna. La corsa verrà trasmessa su Rai 2 (a partire dalle 16) e su Rai Sport (dalle 14.45), oltre che in abbonamento su Eurosport.

La mostra

In attesa dell’epilogo in riviera, gli appassionati potranno godersi la mostra che verrà allestita da mercoledì a domenica alla Palazzina Azzurra, dal titolo “Le bici dei campioni”. Organizzata dall’associazione Kronos Turismo Collettivo l’iniziativa prevedrà l’esposizione di  tantissimi esemplari di biciclette (provenienti dalla collezione privata di Gianfranco e Dorina Trevisan) con le quali i campioni di sempre hanno conquistato i loro successi più importanti. Tra le altre, verranno esposte le bici di Fausto Coppi del 1954, quella di Felice Gimondi del 1974 e pure quella di Marco Pantani del 1991, con la quale il ‘Pirata’ arrivò secondo al Giro d’Italia per dilettanti.

Sempre alla Palazzina, venerdì alle 17.30, si terrà la presentazione del libro “Una corsa dal mare verso il mare: un secolo in bicicletta tra il Tirreno e l’Adriatico” a cura dell’autore Stefano Novelli, mentre sabato sarà la volta (dalle 17) della presentazione dei volumi “Bartali l’Ultimo Eroico” e “Le bici dei campionissimi”.

Lega Navale

La novità sarà infine rappresentata dall’uscita in mare annunciata dalla Lega Navale durante la diretta televisiva. “Coinvolgeremo i nostri soci possessori di imbarcazioni a motore e i ragazzi delle squadre di vela – spiega la presidente Doriana Marini – inoltre, all’altezza della concessione 43, si aggiungeranno le squadre agonistiche e tutti i soci possessori di canoe e kayak”.

jako
fiora
kokeshi
coal
garofano
marina 250

TI CONSIGLIAMO NOI…