cantine al borgo
mercoledì 19 Giugno 2024
Ultimo aggiornamento 12:17
cantine al borgo
mercoledì 19 Giugno 2024
Ultimo aggiornamento 12:17
Cerca

Ascoli celebra la giornata delle malattie rare con il film su Giorgia Righi

Si tratta della giovane pesarese affetta da una malattia genetica rara e degenerativa “l’Atassia di Friedreich”
Pubblicato il 28 Febbraio 2024

ASCOLI PICENO. Per la prima volta, martedì 27 febbraio, si è celebrata ad Ascoli Piceno la giornata mondiale delle Malattie Rare che appunto si rinnova annualmente nel mondo ed anche in tante città italiane, per incentivare la ricerca e sensibilizzare e promuovere l’equità socio-sanitaria e l’accesso alle diagnosi e alle terapie per le persone che vivono con una patologia rara e spesso senza possibilità di cure.

L’iniziativa proposta dal Consolato dei Maestri del Lavoro di Ascoli Piceno e Fermo è stata subito raccolta, con entusiasmo, dalla locale amministrazione comunale ed in particolare dall’Assessore alla pubblica istruzione Donatella Ferretti che per l’occasione ha voluto coinvolgere nella celebrazione alcune scuole di secondo grado della città, invitandole a partecipare alla proiezione del film “Ancora volano le farfalle” di Joseph Nenci, in concorso per il David di Donatello 2024 e liberamente ispirato alla storia vera di Giorgia Righi, giovane pesarese affetta da una malattia genetica rara e degenerativa “l’Atassia di Friedreich”.

Giorgia con la propria forza di volontà è riuscita a conviverci, superando tutte le difficoltà, senza mai arrendersi e raccontando le sue emozioni nel libro “Vivere Volando”, a cui poi si è ispirato lo stesso regista. La mattinata ha visto quindi al cinema Odeon ben 140 studenti delle prime e seconde classi del Liceo Scientifico “Orsini” partecipare con attenzione e composto silenzio alla proiezione del film, a cui hanno anche presenziato la stessa Giorgia Righi con il regista, l’attore Massimo Fradelloni, il produttore e l’autore della colonna sonora e quindi l’Assessore Donatella Ferretti ed il console Giorgio Fiori.

Quest’ultimo dopo il saluto dell’assessore che ha ricordato l’importanza della giornata di celebrazione, ha evidenziato ai ragazzi l’impegno dei “Maestri” nei confronti delle nuove generazioni e la partecipazione del Consolato alle principali iniziative di interesse sociale, sia nazionali che internazionali, qual è appunto la giornata delle Malattie Rare.

La proiezione del film è stata aperta in serata a tutti ed ha visto la sala grade dell’Odeon quasi al completo, con gli intervenuti che hanno potuto visionare un film davvero bello e toccante e quindi partecipare all’introduzione e al commento finale che ancora una volta hanno visto la presenza del console Giorgio Fiori, dell’assessore Donatella Ferretti, del regista Joseph Nenci, dell’attore Massimo Fradelloni e quindi dell’attrice ascolana Giorgia Fiori che ha avuto un ruolo primario nella pellicola e che nel corso del suo intervento ha circostanziato come sia rimasta particolarmente coinvolta nel ruolo impegnativo interpretato, della sorella maggiore della protagonista.

L’ultimo commento e saluto è stato riservato a Giorgia Righi che ha ribadito la sua gran voglia di vivere, nonostante le mille intuibili difficoltà e come sia sistematicamente impegnata a portare la sua testimonianza in tutta Italia per raccogliere fondi in favore della ricerca e soprattutto per lanciare il messaggio che leggerezza e determinazione sono appigli fondamentali per riconoscere la preziosità di ogni singola vita. Per la ricorrenza mondiale il Comune di Ascoli Piceno ha illuminato la torre del Palazzo dei Capitani per il periodo 27-29 febbraio, con i colori azzurro, fucsia e verde, della giornata delle Malattie Rare.

TI CONSIGLIAMO NOI…